Parodontologia

Prevenzione e cura per le tue gengive

La parodontologia è lo studio di un sistema specializzato di tessuti duri (osso alveolare e legamento parodontale) e molli (gengiva) che sostengono i denti e ne preservano la posizione e funzione nelle ossa mascellari. Questo insieme di tessuti è chiamato parodonto.

Il Ruolo del parodontologo

I parodontologi sono quei dentisti specializzati nella prevenzione e nel trattamento delle malattie che colpiscono il parodonto. Tutti i dentisti ricevono una formazione in parodontologia, ma un parodontologo riceve una formazione aggiuntiva specifica per questo campo.

La sua Importanza

Le malattie parodontali sono molto comuni tra la popolazione e sono una conseguenza dell'infiammazione dei tessuti gengivali e parodontali. La gengivite è la prima risposta infiammatoria delle gengive, dovuta all'accumulo di batteri nei denti e nei tessuti molli della bocca che può essere curata senza lasciare danni. Tuttavia, una gengivite non trattata può evolvere in parodontite (piorrea) e causare perdita irreversibile di osso.

La sua Funzione

Con una consulenza e un trattamento adeguati da parte di professionisti è possibile intercettare una gengivite e curarla prima che essa evolva in parodontite. Tuttavia, spesso è possibile arrestare anche la progressione della parodontite. La chiave è eliminare la placca batterica che accelera il processo patologico, migliorare lo stile di vita e stabilire ottime abitudini di igiene orale. Pertanto, il primo passo di un trattamento parodontale consiste nel rendere il paziente consapevole delle sue condizioni e nel fornire corrette istruzioni per l'igiene orale.

Dott.ssa Paola Fois

Un processo di cura in più fasi.

Nella fase iniziale è molto importante assicurarsi che il paziente rispetti adeguatamente la propria igiene. D’altra parte, il parodontologo, in collaborazione con l’igienista, eseguirà procedure igieniche per eliminare tartaro e placca batterica da aree non accessibili al paziente, dette tasche parodontali. A volte può essere somministrata una terapia antibiotica se l’infezione dei tessuti persiste e non risponde alle misure igieniche.
Una volta conclusa questa prima fase, dopo alcune settimane, vengono controllate rivalutate le condizioni parodontali e l’igiene del paziente.
Viene controllato l’andamento della malattia e si esegue una specifica misurazione (detta sondaggio parodontale) con una sonda millimetrata per verificare la profondità delle asche. Se alcune tasche persistono, a causa di una particolare gravità di malattia, vanno prese in considerazione opzioni di trattamento avanzate, tra cui la chirurgia, al fine di arrestare la progressione della parodontite. A volte è necessario eseguire un intervento chirurgico sollevando la gengiva per poter accedere a quelle zone dove c’è il tartaro per poterlo rimuovere. Ciò consente di avere una visione diretta e di assicurarsi che l’area sia completamente pulita. In altri casi sarà possibile eseguire interventi di rigenerazione, in cui la perdita ossea viene trattata al fine di ripristinare una condizione di salute, correggendo i difetti ossei creati dalla parodontite. In alcuni casi specifici non è possibile rigenerare questi difetti, che verranno comunque trattati con interventi chirurgici in cui si rimodella l’osso e se necessario anche la gengiva.

Richiedi Maggiori Informazioni

È facilissimo, ti basterà compilare il modulo in ogni sua parte, specificando l’area clinica di interesse. Verrai ricontattato da una nostra operatrice nel minor tempo possibile.

Sassari

Compila il Modulo ⤸